099.4591127 - 099.4646065
·
info@studioruccoassociato.it
·
Lun - Ven 09:30-13:30 | 15:00-19:00
Contattaci

Certificazione della paritĂ  di genere introdotta dalla legge n. 162/2021

Con la legge n. 162/2021 è stato istituito il sistema di certificazione della parità di genere. Tale certificazione potrà essere rilasciata, a decorrere dal 1° gennaio 2022, a tutte le aziende che dimostreranno l’effettività e l’efficacia delle proprie politiche in tema di parità di genere tra uomo e donna.

Gli enti di certificazione dovranno valutare tutte le misure adottate in concreto dai datori di lavoro per ridurre i divari su opportunitĂ  di crescita, paritĂ  salariale, gestione delle differenze di genere, tutela della maternitĂ , etc.

Il rilascio di tale certificazione comporterĂ  diversi vantaggi sia per le aziende private che per i lavoratori:

  • le prime, infatti, avranno accesso a un miglior punteggio nelle graduatorie degli appalti e a un esonero parziale del versamento dei contributi previdenziali dei lavoratori (nel limite dell’1% e di 50.000 euro annui);
  • i lavoratori, oltre a veder parificati i propri diritti, si troverebbero a lavorare in contesti sempre meno discriminatori e piĂą inclusivi, contribuendo così alla creazione di un “social climate” virtuoso, anche nell’ambito delle sempre crescenti politiche aziendali “ESG-oriented”.

Ad oggi non sono ancora state definite le effettive modalità di attuazione e i parametri minimi per il conseguimento di tale certificazione, né le modalità di acquisizione e monitoraggio dei dati necessari al suo ottenimento.

In ogni caso, per rimanere in linea con le previsioni del PNRR, l’effettiva implementazione e attivazione del sistema di certificazione nel suo complesso dovrebbe avvenire nel secondo quadrimestre del 2022.

La bozza del documento ha previsto la strutturazione e l’adozione, da parte delle organizzazioni, di un sistema di fattori specifici (KPIs) per l’ottenimento di certificazioni. Sono previste 6 macro-aree di indicatori attinenti alle differenti variabili per identificare le organizzazioni inclusive e meritevoli di ottenere detta certificazione:

  1. Cultura e strategia;
  2. Governance;
  3. Processi HR;
  4. OpportunitĂ  di crescita in azienda neutrali per genere;
  5. EquitĂ  remunerativa per genere;
  6. Tutela della genitorialitĂ  e conciliazione vita-lavoro.

Sostegno all’occupazione femminile e legge di Bilancio 2022

Da un punto di vista contributivo, saranno stati disposti, tra gli altri, anche due particolari esoneri: uno (nella misura del 100%) in caso di assunzioni di donne lavoratrici effettuate nel biennio 2021-2022, e uno, in via sperimentale per il 2022, in favore delle lavoratrici madri dipendenti del settore privato (nella misura del 50%), a decorrere dalla data del rientro al lavoro dopo la fruizione del congedo obbligatorio di maternitĂ .

Torna su